Puzzle-un gioco per grandi e piccini

puzzle-un gioco per grandi e piccini

Puzzle-un gioco per grandi e piccini

Oggi sono felice di poter pubblicare sul mio blog un articolo molto interessante e attuale, scritto da Silvia Crimi, appassionata di scrittura. Di seguito il testo completo dell’articolo proposto dalla nostra amica.

Il puzzle è un gioco da tavolo che non ha bisogno di grosse presentazioni. Molto conosciuto e soprattutto è ancora oggi molto apprezzato, non solo dai più piccoli ma anche da noi adulti. Tanto più che in commercio si trovano dei puzzle davvero innovativi, come i puzzle 3d.
Qual è la novità che hanno introdotto i puzzle 3d?
Non c’è più bisogno di metterli in una cornice, salvo poi appenderli alla parete di casa. Grazie ai pezzi in plastica e ricurvi sarà possibile montare la tua Tour Eiffel (ma anche tante altre attrazioni) personale per poi mostrarla, magari, in salotto. Tanto sta in “piedi” su una qualsiasi superficie piana, proprio come se fosse una bomboniera o una piccola statua.  E non è finita qui, perché la magia vera e propria arriva con l’effetto led. La tua “opera” si illumina di notte. Pensa un po’ all’effetto che può avere una piccola Tour Eiffel che si illumina di notte proprio nella tua camera.
Se sei un appassionato di calcio potrai anche costruire lo stadio della tua squadra del cuore. Se sei un’inguaribile romantica potresti ricostruire la nave del Titanic. Se hai sempre desiderato avere un mappamondo in casa potrai costruirlo da te, visto che i puzzle 3d permettono pure di realizzare oggetti sferici.
Anche per i più grandi sono presenti i classici puzzle, con un particolare che li distingue da quelli realizzati per i bambini, ovvero: la quantità infinita di pezzi. Tra i più grandi in assoluto vi è un puzzle da 32000 pezzi. Ma ne raccomando l’acquisto solo a chi è munito di pazienza e di un discreto tempo libero. E soprattutto bisognerebbe avere pure il luogo adatto dove inserirlo, visto che la lunghezza stimata è di 5×2 metri.
Altre informazioni sui puzzle per adulti (e anche per bambini) li puoi trovare al sito: ilmiopuzzle.com.

Il puzze: divertente ma anche istruttivo

Dopo aver pensato ai grandi, direi che è il caso di occuparci dei puzzle per i più piccoli. Spesso questi giochi sono visti solo come una diversa forma di divertimento, ma in realtà un puzzle aiuta a migliorare le capacità psicomotorie. Ovvero aiuta nell’interazione con gli altri e nelle abilità spaziali.
Interazione con gli altri: quando un bambino inizia a realizzare il puzzle inizia ad interagire con chi gli è accanto. magari chiedendo conferma se quel pezzo deve andare lì oppure no o chiedendoti di cercare insieme a lui un pezzo mancante. Insomma, inizia un’interazione che aiuta soprattutto i bambini un po’ più timidi ad interfacciarsi con gli altri.
Abilità spaziali: con questo intendo la capacità di riconoscere gli oggetti e di incastrarli nello spazio corretto. Una capacità che i puzzle permettono di apprendere semplicemente giocando. Questo è stato anche dimostrato proprio da uno studio effettuato dal New York Department e dall’Università di Chicago.
Per i bambini la scelta dei puzzle è più varia. Si può optare per il classico puzzle da pochi pezzi o per quello a cubetti in legno. Tra i modelli più innovativi c’è anche in questo caso il puzzle 3d (ovviamente facilitato per i più piccoli). Ancora più conosciuto e apprezzato è il tappeto, che prima permette ad esempio di mettere in sequenza dei numeri e dopo permette al bambino di giocare sopra al tappeto puzzle realizzato.
I puzzle per adulti e bambini si fanno apprezzare anche per via di un prezzo non certo elevato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.