Taralli semi dolci morbidi (senza latte)

Taralli semi dolci morbidi

Taralli semi dolci morbidi

Questi taralli dolci sono semplici da preparare e molto morbidi, sono ottimi cosi al naturale o inzuppati nel latte. Sono tipici della Calabria, è una ricetta antica, si conservano per  diversi giorni conservandoli in sacchetti, o scatole di latta, (quelli per dolci) ma per averli sempre come appena sfornati potete fare la scorta e congelarli in sacchetti ben sigillati. Ogni mattina con il microonde li scongelate con la funzione scongelamento  un minuto e mezzo, ed i taralli  sono pronti caldi e fragranti per la colazione. Sono senza latte, quindi sono ottimi per gli intolleranti al lattosio, sono anche senza uova. Ho preso spunto da una ricetta della mia amica Una Pasticciona in Cucina    ecco il suo link: http://blog.giallozafferano.it/lapasticciona/2013/03/taralli-dolci-morbidi-ricetta, io però li ho modificati.

Taralli semi dolci morbidi

Ingredienti:

500 g di farina

260 ml di acqua tiepida

70 g di zucchero

80 g di strutto

1 bustina di lievito di birra liofilizzato

15 g di semi di anice

1 cucchiaino di sale

1 bicchierino di liquore all’anice

Preparazione:

Per prima cosa prendete un impastatore, versatevi la farina, aggiungete  il lievito, lo zucchero e il sale, l’acqua  tiepida, lo strutto, i semi di anice, il sale, il bicchierino di liquore e i semi di anice, quindi impastate per circa 5 minuti, l’impasto deve essere morbido e sodo  deve essere omogeneo ed elastico. Una volta che l’impasto è pronto lasciatelo lievitare coperto da pellicola, per un paio d’ore, una volta lievitato, prendete l’impasto e rovesciatelo su di un piano infarinato, e iniziate a formare i taralli, disponendoli in delle teglie antiaderenti, distanziati tra loro coprite con  un canovaccio e fateli lievitare  fino al raddoppio.

Una volta che sono pronti infornateli a 190° per circa 20-25 minuti finchè non sono leggermente dorati. Poi sfornateli lasciateli raffreddare, quindi potete disporli o nei sacchetti o nelle scatole di latta si manterranno a lungo.

Precedente Cheesecake ai Fichi e Asiago Successivo Il gioco da tavolo stimola, diverte, unisce

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.